Calendario manifestazioni   2019



Concerto TRIO RICCATI
Amici della Musica di Bassano del Grappa "Giorgio Vianello"
18 Aprile, ore 21.00

INFO: 0424.833940 admzisa@virgilio.it


STEFANO PAGLIARI violino

MARCO DALSASS cello

GABRIELE M. VIANELLO pianoforte

 

Franz Schubert Trio op. 100

Maurice Ravel Trio in la minore



TRIO RICCATI. Nato dalla collaborazione di tre musicisti veneti, che hanno voluto unire la propria esperienza musicale per interpretare opere scritte per una delle più interessanti formazioni di musica da camera con pianoforte, il Trio Riccati deriva il proprio nome dalla illustre famiglia di matematici e studiosi della musica vissuti nel 1700 a Castelfranco, città in cui il trio si è formato. Il repertorio del Trio Riccati va dal periodo classico fino al XX secolo, valorizzando anche le musiche composte per questa formazione dai principali autori italiani del Novecento. La loro attività li ha portati a svolgere numerosi concerti in varie stagioni musicali italiane, e alla partecipazione alla “XII Settimana della lingua italiana” presso Bratislava (SK).

 

STEFANO PAGLIARI. Diplomato in violino sotto la guida di G. Volpato, e successivamente in viola, presso il Conservatorio di Castelfranco Veneto, si è poi perfezionato con docenti e concertisti di fama internazionale, quali F. Gulli, P. Vernikov, Z. Gilels, I. Ozim, S. Accardo. Fin da giovanissimo è risultato vincitore di numerose borse di studio in concorsi nazionali. Ha collaborato anche come prima parte con varie formazioni, tra le quali: Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra da Camera di Mantova, Cameristi del Teatro alla Scala, Virtuosi Italiani, Kremerata Baltica. E' stato per diversi anni primo violino e solista del complesso da camera “Ensemble di Venezia”, ed ha collaborato recentemente con l’Orchestra d’Archi Italiana. Ha suonato per molti anni come prima parte dell’Orchestra da Camera del Festival di Brescia e Bergamo, con la quale ha svolto attività concertistica, anche come solista, presso i più importanti festivals internazionali, suonando in alcune tra le più più importanti sale da concerto in Europa, Americhe, Estremo Oriente. Svolge attività concertistica di musica da camera, ed ha collaborato con artisti come: F. Mezzena, J. Berger, P. Vernikov, A. Meunier, L. Mordkovich. Con il Trio Riccati, da lui fondato insieme al pianista Gabriele Maria Vianello ed al violoncellista Marco Dalsass, ha svolto numerosi concerti in varie stagioni musicali italiane oltre alla partecipazione alla “XII Settimana della lingua italiana” presso Bratislava (SK). Ha al suo attivo varie incisioni discografiche, tra cui i Quintetti con chitarra di L. Boccherini per la “Rivo Alto”.Si è inoltre dedicato allo studio della composizione, ed esegue spesso opere di musica contemporanea.E’ docente di violino presso il Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto.

 

MARCO DALSASS. Si forma con Enrico Egano, Antonio Janigro e Rocco Filippini e successivamente ottiene il diploma di Eccellenza con Antonio Meneses all’Accademia Internazionale di Biella. Nel 1990 gli viene riconosciuto al Concorso Internazionale di Violoncello “Gaspár Cassadó” di Firenze il premio per la miglior interpretazione di Ciaccona, Intermezzo e Adagio di Luigi Dallapiccola. Si è esibito in tutta Europa, Americhe, Giappone, Cina, ospite a Salle Pleyel di Parigi, Avery Fisher Hall di New York, Ravinia Festival di Chicago, Festival di Salisburgo, Tanglewood – Boston, Teatro Teresa Carreno di Caracas, Scala di Milano. Nel 1993 ottiene un importante riconoscimento dall’Università di Bloomington con il “Trio d’Archi di Venezia”. Dal 1995 tiene il Master di Violoncello al Festival Internazionale di Monte San Savino. È stato invitato e ha collaborato come primo violoncello dall’Orchestra Italiana d’Archi, Teatro “La Fenice” di Venezia e dall’Orchestra del Teatro Regio di Torino. Hanno scritto di lui: "…Marco Dalsass è un violoncellista di talento e suona non solo molto bene ma anche con grande gusto musicale…" (Antonio Meneses). “È stato un grande piacere lavorare con Marco Dalsass” (Yuri Temirkanov). Si dedica al repertorio barocco con strumenti originali collaborando con “La Corte Sveva”, “I Sonatori della Gioiosa Marca”, e NovArtBaroqueEnsemble di cui è socio fondatore.

 

GABRIELE MARIA VIANELLO inizia gli studi di pianoforte a sei anni con il padre, Giorgio Vianello. Il Ministero della Cultura Bulgaro, in concomitanza con l’Unesco, lo invita ancor quattordicenne a Sofia a suonare quale rappresentante dei giovani talenti italiani. A diciassette esegue a Graz, in Austria, la Rapsodia su un Tema di Paganini di Rachmaninov con l’Orchestra della Hochschule, ottenendo un successo strepitoso. Si diploma nel 1984 con il maestro Eugenio Bagnoli al Conservatorio ” B.Marcello” di Venezia, con la lode e la menzione d’onore. Contemporaneamente al Conservatorio, frequenta il triennio di corsi internazionali estivi di musica da camera tenuti dai Maestri K. Bogino, P. Vernikov. Successivamente, continua il proprio perfezionamento con Maria Tipo alla Scuola di Musica di Fiesole. Delle sei borse di studio ottenute è da menzionare quella del Fondo Respighi presso la Fondazione Cini, all’isola di San Giorgio Maggiore a Venezia, con la quale ha collaborato per anni alla ricerca sulla musica pianistica italiana del 900. Alle numerose brillanti affermazioni in concorsi pianistici nazionali ed internazionali, vanno aggiunti i primi premi assoluti nei concorsi di La Spezia e di Taranto. Oltre alle varie partecipazioni a recitals per importanti Associazioni Musicali, ha suonato in molti luoghi prestigiosi quali il Teatro La Fenice e la Fondazione Cini di Venezia, l’Auditorium Verdi di Torino e Il Pollini di Padova, la Sala Chopin dell’Istituto Polacco e la Discografia di Stato a Roma, il Palazzo Serbelloni, l’Aula Magna della Bocconi e il Teatro delle Erbe a Milano, il Teatro Nuovo di Vicenza, il Teatro Nazionale di Sofia, il Mozarteum di Salisburgo, la Stephanien Saal di Graz. Le sue frequenti esecuzioni con prestigiose orchestre, come ad esempio l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra della Rai di Torino, l’Orchestra del Teatro Politeama di Lecce hanno avuto la guida di ben noti direttori, quali M. Horvat, B. Aprea, Lev Markiz, A. Bruk, A. Hennig, Josè Maria Ulla, L.Spierer. Oltre al ruolo di docente per la cattedra di Pianoforte Principale presso il Conservatorio di Venezia, svolge un’intensa attività cameristica con “Notte Sinfonica Veneziana”, ex Gruppo Strumentale Veneto G.F.Malipiero, in Italia, Austria, Svizzera e Germania. Condivide brillanti successi in duo con il violinista Dejan Bogdanovic in rinomati festivals internazionali quali “Festival di Cervo (GE), “Festival Isola di Pag” (Croazia), “Malta Ars Festival” tanto che nel 2004 entrambi sono stati ospiti della trasmissione Radio Rai Tre Suite per suonare dal vivo. Dal 2008 è il pianista del Trio Riccati assieme al violinista Stefano Pagliari ed al violoncellista Marco Dalsass. Dal 2010 è il direttore artistico degli Amici della Musica “Giorgio Vianello” di Bassano del Grappa. Ha inciso per la Phoenix Classic, Azzurra, Terresommerse, Art Tape, Radio Rai, Rai tre, Radio Vaticana, Radio Nazionale bulgara, Televisione Nazionale della Voivodina.





torna al calendario